Il Programma

Stagione Cinematografica 2019/2020

Il programma completo in pdf – cliccare per download

In programmazione

Lunedì 30 settembre 2019

16.30 – 18.30 – 20.30 – 22.30

– FILM D’APERTURA, INGRESSO GRATUITO –

ilcomplicato

Il complicato mondo di Nathalie è un film di genere commedia del 2017, diretto da David Foenkinos, Stéphane Foenkinos, con Karin Viard e Anne Dorval. Uscita al cinema il 11 ottobre 2018. Durata 102 minuti. Distribuito da Officine UBU.

  • Data di uscita:11 ottobre 2018
  • Genere:Commedia
  • Anno:2017
  • Regia:David Foenkinos, Stéphane Foenkinos
  • Attori:Karin Viard, Anne Dorval, Bruno Todeschini, Anaïs Demoustier, Thibault de Montalembert, Marie-Julie Baup, Dara Tombroff, Corentin Fila, Susanna Dimitri
  • Paese:Francia
  • Durata:102 min
  • Distribuzione:Officine UBU
  • Sceneggiatura:David Foenkinos, Stéphane Foenkinos
  • Fotografia:Guillaume Deffontaines
  • Montaggio:Virginie Bruant
  • Produzione:Mandarin Films, StudioCanal, France 2 Cinéma

TRAMA:

Il complicato mondo di Nathalie, il film diretto da David Foenkinos e Stéphane Foenkinos, racconta la storia di Nathalie Pêcheux (Karin Viard), professoressa di lettere divorziata e madre premurosa con una malsana gelosia.
Se il suo primo obiettivo è la figlia diciottenne Mathilde, bellissima ballerina di danza classica, il suo campo d’azione si espande presto ai suoi amici, colleghi e vicini di casa. Tra commedia graffiante e suspense psicologia, l’inaspettato ritratto di una donna sulla soglia dei cinquant’anni…

CRITICA:

Lasciate perdere il titolo italiano, e prendete per buono quello originale, che suona ‘gelosia’. Questa è l’improvvisa e improvvida sindrome di cui inizia a soffrire vistosamente la protagonista, una sontuosa Karin Viard. Improvvisamente diventa brutale con chi le sta intorno, fa tabula rasa e rimane sola con la propria (nuova) gelosia, che verso la brillante figlia adolescente diventa addirittura competizione. Divertente e urticante fino al cinismo, è un viaggio nella maturità di una donna che non si aspettava di dover rimpiangere l’ex marito e la vita noiosa di coppia della migliore amica. Il cinema francese racconta come nessuno le cinquantenni e ha un patrimonio di attrici in grado di essere credibile in ogni ruolo, anche ostico come questo. (Mauro Donzelli – Comingsoon.it)